, In Evidenza

“Fiumicino è una struttura fondamentale per tutto il bacino Mediterraneo. Il trend è in costante crescita e siamo uno dei pochi aeroporti in Europa capace di ospitare vettori a forte rateo di espansione”.  Ad illustrare lo “stato dell’arte” del principale scalo italiano, Fausto Palombelli, Chief Commercial Officer di Aeroporti di Roma, in occasione del 30° anniversario del primo Volo Roma-Montréal di Air Transat, che sul mercato italiano raggiunge mediamente il 90% di occupazione sulle tratte Italia-Canada. Lo scalo è impegnato in un importante piano di rinnovo infrastrutturale, culminato a fine 2016 con l’avvio delle operazioni sul Molo E, che ha raddoppiato la capacità di imbarco extra Schengen con 22 nuovi gate in grado di movimentare fino a 6 milioni di passeggeri l’anno in più. “Sono 42 mesi – aggiunge Palombelli – che Aeroporti di Roma cresce sul lungo raggio, che per sua natura porta più indotto, nonostante i problemi del vettore di riferimento (Alitalia, ndr). Adesso siamo concentrati sulla nuova area destinata ai voli domestici e Schengen, che vedrà la realizzazione di un nuovo pontile entro il 2020″.

Air Transat offre 18 voli settimanali diretti Italia-Canada, con un aumento del 12% dall’Italia in confronto allo scorso anno. Il vettore opera da Roma, Venezia e Lamezia per Toronto e Montréal, ed offre 14 voli in connessione per Vancouver, Calgary e Québec City. Roma rappresenta il principale aeroporto per la compagnia canadese con 5 voli diretti da Fiumicino per Montréal e 6 voli Roma-Toronto a settimana. Dal 10 luglio al 29 agosto 2018 Air Transat introdurrà una nuova frequenza Roma Fiumicino-Toronto.

“Nel 2017 i passeggeri sugli Stati Uniti sono stati 3 milioni e 700.000, mentre hanno volato 470.000 persone sul Canada, quarto mercato per Fiumicino”. Spiega Palombelli. “L’hub della Capitale registra complessivamente una crescita media annua superiore al 3% negli ultimi 5 anni. L’investimento della compagnia sul Leonardo da Vinci conferma ancora una volta il livello di eccellenza nei servizi erogati a passeggeri e compagnie aeree raggiunto dall’hub romano. Fiumicino, infatti si è attestato al primo posto tra i grandi aeroporti Ue nel gradimento dei viaggiatori, secondo le rilevazioni ACI, per tutto il 2017 e ha ottenuto il premio “World’s Most Improved Airport” e le ambite “4 stelle” da Skytrax. Un risultato siginificativo, visto che nel 2013 eravamo ultimi”.

“Siamo molto orgogliosi di celebrare il 30° anniversario di Air Transat e la crescita costante dei nostri passeggeri che viaggiano su questa rotta”. Dichiara Gilles Ringwald, Vice Presidente Commercial Air Transat. “In tal senso, abbiamo incrementato del 17% la capacità sulla rotta di Roma per il Canada per questa stagione estiva per offrire maggiore flessibilità ai nostri passeggeri”. Air Transat introdurrà a breve in flotta dieci A321 Long Range, diventando il primo vettore nord americano ad operare il velivolo di Airbus. “Questo aereo –  spiega Ringwald – incrementerà la nostra capacità sull’Europa e ci garantirà una maggiore efficienza. Sull’Italia molto probabilmente lo introdurremo su Venezia, mentre da Roma continueremo a volare con l’A330”.