Leonardo mette mano alla supply chain

Di Michela Della Maggesa

Leonardo mette mano alla catena dei fornitori. Dopo aver annunciato di voler migliorare supporto al cliente e spingere sulla presenza internazionale, la società – sulla scia di quanto già fatto da altri player mondiali – ha avviato il programma LEAP2020 (Leonardo Empowering Advanced Partnerships 2020), tra le iniziative più importanti previste dal Piano Industriale 2018-2022 con l’obiettivo di definiire un nuovo rapporto con i fornitori, italiani ed internazionali. Il progetto – fa sapere piazza Montegrappa – intende contribuire alla crescita  dimensionale e qualitativa della supply chain, a partire da quella nazionale, sia nel lungo come nel breve periodo. L’iniziativa è caratterizzata dal “cambiamento delle relazioni” tra la società ed i fornitori, che dovranno condividere sfide e opportunità, consentendo a Leonardo di migliorare le performance in termini di consegne e qualità.

“LEAP2020 è un innovativo approccio di gestione dei fornitori – commenta Alessandro Profumo, Amministratore Delegato di Leonardo – che creerà un circolo virtuoso in grado di rafforzare l’azienda e la struttura industriale del sistema Paese, nonché di creare nuove opportunità di consolidamento nel settore. Il progetto si sviluppa attraverso una piattaforma aperta che, partendo da un rapporto one to one con il fornitore, potrà evolvere in forme di partnership”.

Nella fase iniziale LEAP2020 si focalizzerà sui fornitori appartenenti ad alcune categorie strategiche, che generano un volume d’acquisto per Leonardo complessivamente pari a circa 1 miliardo di euro e presentano un elevato grado di comunanza tra le Divisioni della società. Il programma definisce un modello per la selezione e definizione di “partner per la crescita” basato su una valutazione oggettiva dei supplier in termini di capacità, trasparenza, tracciabilità e sostenibilità dei processi. Verranno creati cluster omogenei di fornitori ai quali Leonardo dedicherà approcci specifici allo scopo di farli crescere. “Leonardo intende svilupparsi insieme ai partner più meritevoli e dotati di significativi requisiti tecnici” offrendo supporto.

Il programma genererà benefici già nel breve periodo e permetterà a pieno regime, nel 2020, di ottenere miglioramenti, in taluni casi, del 20% delle performance in termini di consegne e qualità. Il programma va incontro agli obiettivi del Piano industriale che, in modo solido e credibile, prevede una crescita nel medio-lungo periodo ed una forte attenzione alla fase di execution.