Aeronautica: passaggio di consegne alla 46ª e al comando forze da combattimento

Di Michela Della Maggesa

Cambi di comando in Aeronautica Militare. Lo scorso 11 settembre, alla presenza del generale di Squadra Aerea, Maurizio Lodovisi, il generale Achille Cazzaniga è subentrato al generale Roberto Boi, quale comandante della 46ª Brigata Aerea di Pisa. “La 46ª ha operato al meglio – ha detto Lodovisi nel suo discorso -, mettendo a frutto le risorse assegnate e mettendole molto spesso a diretta disposizione della collettività, come nei trasporti sanitari”. Il giorno prima a Milano, il generale Nicola Lanza de Cristoforis ha passato il testimone al vertice del comando forze da combattimento (CFC) al generale Claudio Gabellini. Il CFC ha il compito di conseguire e consolidare la prontezza al combattimento dei reparti dipendenti. Da esso dipendono il 2° Stormo di Rivolto, il 4° Stormo di Grosseto, il 6° Stormo di Ghedi, il 32° Stormo di Amendola, il 36° Stormo di Gioia del Colle, il 37° Stormo di Trapani, il 50° Stormo di Piacenza, il 51° Stormo di Istrana, l’Aeroporto di Aviano e il 313° Gruppo di Addestramento Acrobatico, per una forza organica di circa 8.000 uomini e tutti i velivoli aerotattici (Eurofighter, Tornado IDS/ECR, AMX, MB 339 ed i velivoli a pilotaggio remoto Predator MQ-1 e MQ-9).