, In Evidenza, Slider

Si allunga la lista degli aeroporti controllati dalla tedesca Fraport, che gestisce complessivamente 11 scali nel mondo. Nei giorni scorsi, ovvero prima delle vicende legate a Tsipras, il governo greco, ha approvato la cessione di 14 aeroporti regionali, con una risoluzione, apparsa sulla Gazzetta Ufficiale di Atene, firmata dal vicepresidente Yanis Dragasakis. La transazione frutterà – non appena perfezionata – alle casse di Atene 1,23 miliardi di euro. Gli aeroporti ceduti a Fraport, che saranno gestiti con il gruppo greco Copelouzos, sono Kavala, Corfù, Zante, Canea, Cefalonia, Aktion, Rodi, Kos, Samos, Mitilene, Mykonos, Santorini e Sciato. Poco prima la società, che gestisce l’hub di Francoforte, il terzo in Europa per livelli di traffico, si era aggiudicata il controllo dello scalo di Lubiana. Fraport si è impegnata a investire in Grecia 330 milioni di euro per i prossimi 4 anni e oltre 1 miliardi di euro per i prossimi 40.