In assemblaggio il primo A330neo

Di Airpress online

Airbus ha iniziato l’assemblaggio finale del suo primo A330neo, un A330-900, sulla linea di assemblaggio finale di Tolosa, con l’integrazione delle ali alla fusoliera centrale. Sia l’A330-800 che l’A330-900 sono dotati di nuove ali ispirate all’A350 con Sharklet situati alle estremità, per consentire un’aerodinamica all’avanguardia. Sono inoltre dotati di motori Trent 7000 di Rolls-Royce e della nuova cabina AirSpace di Airbus, che garantisce la migliore esperienza in termini di confort di cabina. “Abbiamo iniziato con una tabella di marcia molto serrata e oggi siamo perfettamente puntuali”, ha dichiarato Odile Jubécourt, Airbus Head del programma A330neo. Grazie ai consumi di carburante ridotti e di nuova generazione l’A330neo amplia le opportunità di mercato degli operatori, offrendo 400 ulteriori miglia nautiche di autonomia che portano a 6.550mn l’autonomia dell’A330-900 e a 7.500 mn quella dell’A330-800. A oggi 10 clienti hanno ordinato un totale di 186 A330neo. Intanto China Airlines diventa un nuovo operatore dell’A350 XWB, diventando così il nono vettore a operare il widebody. In totale, China Airlines ha ordinato 14 A350-900. Dopo un periodo iniziale sulle rotte regionali fra Taipei e Hong Kong, l’aeromobile opererà inizialmente i voli a lungo raggio per Amsterdam, per passare poi a Vienna e infine a Roma.  A oggi Airbus ha registrato un totale di 810 ordini fermi per l’A350 XWB da parte di 43 clienti nel mondo.