, In Evidenza, Slider

Beretta Holding, tramite la controllata tedesca Steiner, ha annunciato l’acquisizione di due società americane: STS e Diffraction, entrambe parte del gruppo O’ Gara. Le società sono attive nella produzione di visori notturni e tecnologie collegate. “Le acquisizioni – fa sapere Beretta in una nota – costituiscono un importante completamento strategico dell’offerta del gruppo nel campo dell’opto-elettronica”. L’offerta include infatti prodotti all’avanguardia utilizzati dai corpi speciali dei principali Paesi occidentali, tra cui Usa, Canada, UK, Francia, Germania, Italia, Svizzera e Norvegia. L’acquisizione è stata completata il 31 dicembre ed è avvenuta integralmente tramite mezzi propri del gruppo senza alcun ricorso a finanziamenti esterni. STS e Diffraction “consentono un ulteriore rafforzamento di Beretta Holding nel settore dell’opto-elettronica che già oggi pesa per circa il 15% sul totale del fatturato di gruppo”.
Grazie all’acquisizione Beretta prevede uno sviluppo delle sinergie produttive e tecnologiche nell’ideazione e commercializzazione di nuovi prodotti in un settore ad alto contenuto tecnologico. Un’ulteriore valenza strategica è rappresentata dal rafforzamento della presenza negli Stati Uniti dove il gruppo già realizza oltre il 50% del proprio fatturato e dove sono in via di completamento gli investimenti per il trasferimento delle attività di Beretta Usa nel nuovo sito del Tennessee. “Attraverso queste acquisizioni il nostro gruppo realizza un passo fondamentale nel suo piano di crescita verso il raggiungimento di una posizione di leadership anche nel settore dell’opto-elettronica – ha detto Pietro Gussalli Beretta, presidente e ad di Beretta Holding – proseguiremo nel nostro processo di internazionalizzazione e di investimenti in Ricerca & Sviluppo per ideare soluzioni sempre più competitive”. Il settore dell’opto-elettronica comprende le ottiche di puntamento, i binocoli, i puntatori laser e i dispositivi portatili di illuminazione.