La Corea si impegna per 40 F-35A

Di Michela Della Maggesa

La Corea ha scelto ufficialmente l’F-35. Dopo intensi negoziati, aventi ad oggetto costi, specifiche tecniche e offset del futuro caccia da mettere in linea con la propria aeronautica, iniziate a marzo scorso, il governo di Seoul ha optato infine per il caccia di quinta generazione JSF. La Repubblica di Corea firmerà adesso ad una Letter of Offer and acceptance (LOA) con il governo degli Stati Uniti per procedere all’acquisto di 40 F-35 in versione convenzionale, con consegne a partire dal 2018. “E’ un bel giorno per l’F-35”. Ha dichiarato il generale Chris Bogdan, a capo del JPO (joint program office F-35). “Adesso lavoreremo a stretto contatto con i coreani per dare piena esecuzione al programma”.
“Il nostro impegno – ha detto Orlando Carvalho, Lockheed Martin Aeronautics executive vice president – è quello di produrre e consegnare gli aerei nei tempi e secondo il budget stabilito”. “Questa decisione – ha aggiunto – rafforza la nostra partnership con il Paese e la stabilità dell’Asia Pacifico”. Con questa acquisizione, la Corea diventa il terzo cliente internazionale del caccia F-35, in regime di Foreing Military Sales, dopo Giappone e Israele, che lo hanno scelto – sempre in versione convenzionale – rispettivamente nel 2010 e nel 2011. In gara in Corea per il programma F-X erano rimasti l’F-15 “Silent Eagle” e l’Eurofighter Typhoon.