El Al aumenta i flussi di traffico dall’Italia

Di Michela Della Maggesa

El Al Israel Airlines ha festeggiato nella capitale il 70° anniversario della compagnia aerea e della rotta Roma-Tel Aviv, che hanno coinciso con il settantesimo anno della nascita dello Stato di Israele. Dall’Italia la compagnia aerea opera 31 collegamenti diretti settimanali da Roma-Fiumicino, Milano-Malpensa e Venezia. Inoltre, attraverso la controllata Sun d’Or International, collega la capitale israeliana con Napoli, Cagliari e Catania.

Ogni anno sono oltre 350.000 i visitatori israeliani che arrivano in Italia, come sottolineato dall’ambasciatore israeliano a Roma, Ofer Sachs, a testimonianza di un proficuo rapporto di scambio tra i due Paesi, mentre Tel Aviv rappresenta per Fiumicino la quarta destinazione extra Schengen per flusso di traffico.

“Nel 2018 – ha detto Fausto Palombelli, direttore Marketing e sviluppo aviation di Aeroporti di Roma (AdR) – i passeggeri da e verso Israele sono aumentati del 27% (10.000, ndr) rispetto al 2017”. Su Roma la compagnia aerea, ritenuta la più sicura al mondo, opera sulle nuove infrastrutture del “Leonardo da Vinci”, che hanno portato il principale aeroporto italiano a “livelli inaspettati”.

Lo scalo infatti ha ricevuto negli ultimi mesi diversi riconoscimenti internazionali, tra cui da ultimo quello di Aci Europe, che lo ha incoronato primo scalo europeo, nella categoria oltre 25 milioni di passeggeri, per la capacità di riprogettazione dei propri terminal e per la propensione allo sviluppo di nuovi mercati e nuove rotte e quello di Skytrax per la qualità dei servizi al passeggero. A fronte di questi risultati AdR si aspetta “ulteriori investimenti” su Fiumicino.

“Il 2018 si chiuderà per El Al Israel Airlines con un aumento passeggeri del 4% su Fiumicino”. Spiega Palombelli. Il vettore, che opera sull’Italia con B737-900 e -800,  introdurrà a breve 16 nuovi Boeing 787 per le rotte di lungo raggio, tra cui San Francisco, che verrà aggiunta al network nel 2019.