, In Evidenza

Personale della Marina militare ha preso il controllo del peschereccio italiano “Airone”, sequestrato questa mattina intorno alle 3,30 da un rimorchiatore, presumibilmente appartenente – fa sapere lo Stato Maggiore Difesa – a forze di sicurezza libiche. L’imbarcazione italiana si trovava a circa 90 chilometri a Nord-Ovest di Misurata. Il personale della Forza Armata salito a bordo del natante è quello impegnato nell’operazione di sorveglianza e sicurezza marittima “Mare Sicuro”. A bordo c’erano 7 marinai, di cui 3 siciliani e 4 tunisini. A dare l’allarme via radio alla Guardia costiera è stato l’equipaggio di un altro peschereccio siciliano che si trovava nella stessa zona. Dai tracciati era emerso che l’apparecchiatura della nave è stata staccata.