Nuovo accordo per l’alta risoluzione tra Telespazio-Eutelsat

Di Airpress online

Telespazio, joint venture tra Leonardo-Finmeccanica (67%) e Thales (33%), ed Eutelsat Communications firmano un nuovo accordo per lo sviluppo di canali video a più alta risoluzione attraverso la comunità Hotbird di Eutelsat, cluster di tre satelliti televisivi ad alta potenza. “Oltre a proseguire le trasmissioni sulle piattaforme digitali standard in DVB-S e DVB-S2, Telespazio è impegnata ad accelerare il passaggio alle trasmissioni in HD e Ultra HD attraverso la comunità video Hotbird, punto di riferimento delle trasmissioni multicanale in Italia e in grado di garantire la copertura di Europa, Nord Africa e Medio Oriente”, spiega l’azienda in una nota. Luigi Pasquali, amministratore delegato di Telespazio, ha aggiunto: “fornire servizi alle grandi e medie emittenti è una delle attività del core business di Telespazio. Da oltre vent’anni dai nostri teleporti operiamo i satelliti Hotbird, per l’ampia copertura del loro segnale e il pubblico che raggiungono, e per la loro affidabilità e possibilità di passare all’HD e all’Ultra HD. Il nuovo accordo con Eutelsat conferma il nostro intento di intensificare il costante sviluppo dei servizi basati su Hotbird”. Eutelsat, nelle parole dell’ad Rodolphe Belmer, riconosce in Telespazio è “un partner di lunga data con una vasta esperienza nella fornitura di servizi a una gamma diversificata di clienti nel campo del broadcasting. Questa esperienza darà nuovo impulso allo sviluppo dei canali HD e Ultra HD in Italia e in un’ampia area di copertura dei satelliti Hotbird, che sono un pilastro della nostra attività video”.