PeopleFly, Enac e Marconi invitano i passeggeri alla “massima attenzione”

Di Michela Della Maggesa

A seguito di segnalazioni pervenute all’Enac da parte di alcuni gestori aeroportuali che riferiscono di lamentele di passeggeri che avrebbero acquistato, attraverso il sito Peoplefly.it, biglietti per voli domestici (da Bologna per Trapani e Reggio Calabria e da Verona per Trapani) risultati poi inesistenti, l’Ente ha avviato accertamenti per verificare se la società e i vettori che avrebbero dovuto operare i voli con Peoplefly, abbiano rispettato il regolamento comunitario numero del 2004 in materia di assistenza e informazioni ai passeggeri in caso di cancellazione del volo.

Sono, inoltre, in corso ulteriori approfondimenti riguardo ai rapporti commerciali tra i vettori aerei e la società PeopleFly che commercializza i voli sul proprio sito web. A breve, Enac formalizzerà la segnalazione all’Autorità garante della concorrenza e del mercato (AGCM) per l’avvio della procedura di segnalazione di pubblicità ingannevole e per la condotta non trasparente nei confronti dei consumatori. L’ente invita i passeggeri “a prestare massima attenzione e ad acquisire ulteriori informazioni prima di procedere all’acquisto sul sito”.

PeopleFly ha sede a Cagliari e opera dal 2014. “Siamo un’azienda italiana con capitale privato, realizziamo voli charters con aeromobili di proprietà di primarie compagnie aeree certificate”. Fa sapere la società, mentre l’aeroporto di Bologna ha dichiarato che al momento “tali voli non risultano ancora programmati e che non sono attualmente in essere rapporti commerciali tra People Fly e la società Aeroporto Marconi di Bologna”.