, In Evidenza

Il nuovo Re dell’Arabia Saudita, Salman bin Abdul Aziz, fratellastro di Re Abdullah, appena scomparso, ha provveduto a nominare suo figlio, Mohammad bin Salman, ministro della difesa e capo della corte reale. Lo annuncia la televisione di Stato, spiegando che Khaled al-Tuwaijri, capo della corte reale sotto il defunto Re Abdullah, è stato sollevato dal suo incarico. Stando a quanto riferito dalla stampa, il Re ha deciso di mantenere gli altri ministri, compresi i portafogli esteri, del petrolio e della finanza, nelle loro posizioni. Salman bin Abdul Aziz era stato designato nel 2012. Il defunto sovrano è stato il primo Re saudita a visitare il Papa nel 2007. I funerali si terranno venerdì nella grande moschea di Riyadh.
“Re Abdullah – ha dichiarato il presidente degli Stati Uniti – ha dato un contributo durevole alla ricerca della pace nella regione araba. La sua vita abbraccia un arco di tempo che va da prima della nascita dell’Arabia Saudita moderna fino al suo emergere come forza fondamentale all’interno dell’economia mondiale e leader tra i Paesi arabi e islamici. Ha intrapreso passi importanti per far avanzare l’iniziativa di pace nella regione, uno sforzo – conclude Barak Obama – che gli sopravviverà». Secondo i più il nuovo sovrano seguirà le orme del predecessore, alleato storico degli Stati Uniti, che ha cercato di adeguare la politica dell’Arabia Saudita all’economia moderna.