Massiccia presenza Usa all’Airshow australiano

Di Michela Della Maggesa

Comincerà domani, sull’aeroporto di Avalon, vicino Melbourne, l’Australian International Airshow and Aerospace and Defence Exposition 2015, che vedrà una massiccia presenza degli Stati Uniti, Department of Defence (DoD) compreso. In particolare l’aeronautica esporrà due F-22 Raptor in statica; un caccia F-16; due bombardieri B-52H; il KC-135 e l’HALE RQ-4 Global Hawk di Northrop Grumman. La marina invece porterà in Australia il suo Boeing P-8A e l’UAV ad ala rotante MQ-8B Fire Scout.
Grande attesa per il Global Hawk da parte della RAAF. “Gli UAV rappresenteranno una parte molto importante per il futuro della Royal Australian Air Force – hanno dichiarato rappresentanti dell’aeronautica -, con l’MQ-4C “Triton” che arriverà tra 4 o 5 anni e che opererà unitamente al Poseidon”.
Presente anche l’Europa, Airbus Group in testa, che porterà a Melbourne l’A400M dell’aeronautica francese, esibito assieme all’A330 MRTT (KC-30A) della RAAF. Si tratta della prima volta dell’aero da trasporto tattico nel Sud Pacifico e della prima apparizione congiunta nella regione delle due piattaforme. Accanto a questi due velivoli, elicotteri civili e militari.