, In Evidenza

L’italiana Vitrociset collaborerà con la divisione belga del gruppo Rhea per produrre una piattaforma digitale per la European Space Agency (Esa) che preparerà i tecnici e il personale di controllo a prevenire e a difendersi contro gli attacchi cyber che minacciano la sicurezza dell’infrastruttura di missione dell’Esa.

Il bando europeo, che richiedeva la fornitura di servizi ingegneristici volti a sviluppare la cyber test platform – spiega una nota della compagnia italiana -, è stato vinto da Rhea Group insieme a Vitrociset Belgium in qualità di subfornitore (Vitrociset Belgium è un’azienda totalmente di proprietà di Vitrociset e parte del Gruppo Vitrociset).

La progettazione e il lavoro di implementazione sul Cyber Security Range – che verrà installato all’Esa-Redu Centre in Belgio – sono già iniziati. Questa fase include il design di un sistema di addestramento virtuale che “non solo soddisfi i requisiti del personale di controllo della missione spaziale (tecnici e manager) ma che possa anche essere usato in futuro per analizzare e studiare vari aspetti della cyber security spaziale”.

Nello specifico, prosegue il comunicato, “Vitrociset implementerà le applicazioni che consentiranno di simulare i tipici ambienti e le situazioni di comando e controllo durante una missione spaziale land-based attraverso tecnologie digitali, mentre Rhea Group implementerà le capacità di cyber-simulazione. Il sistema permetterà la simulazione di un centro di controllo operativo satellite e riprodurrà realisticamente scenari di possibili attacchi che potrebbero compromettere il successo di una missione spaziale”.

“Il nostro impegno insieme a Rhea Group per la piattaforma di cyber simulation – ha commentato Paolo Solferino, ad di Vitrociset – è il primo risultato raggiunto dal nostro ‘Cyber Security & Intelligence Competence Centre’ al quale è stato richiesto di sviluppare applicazioni per questo mercato in grado di prevenire e reagire contro le minacce cyber“.