Vola il P.1HH dimostratore cargo

Di Michela Della Maggesa

Piaggio Aerospace ha effettuato oggi a Trapani il volo di simulazione di una operazione cargo con un aereo civile a pilotaggio remoto, a conclusione della prima fase di un programma di ricerca affidato dall’Enac al Raggruppamento Temporaneo d’Impresa, composto da U-Avitalia – Piaggio Aerospace e Bcube. I risultati dell’attività di ricerca e di sperimentazione commissionata dall’Enac costituiranno uno degli elementi chiave per supportare lo sviluppo di un futuro regolamento, creando i presupposti per la diffusione dei sistemi aerei unmanned da utilizzare a supporto delle attività di logistica, sia di tipo commerciale che a uso governativo.  Il volo è stato effettuato a Birgi con il P.1HH, progettato e costruito da Piaggio Aerospace in collaborazione con Leonardo Divisione Sistemi Avionici, sotto l’egida dell’Aeronautica militare e, in particolare, del 37° Stormo, con un piano di prova concepito per individuare e provare un innovativo concetto operativo specifico per il trasporto cargo con velivoli senza pilota. Le attività di volo hanno consentito la simulazione di scenari operativi di trasporto cargo in modalità “automatica”, a supporto di scenari normali, di emergenza o di protezione civile, con simulazione del rilascio in un punto determinato di un carico di beni essenziali e atterraggio del velivolo in modalità automatica (ATOL) in una località remota, anche in assenza di assistenza al volo (ATC – Air Traffic Control).  Questo esperimento, unico al momento nel panorama europeo per questa classe di sistemi a pilotaggio remoto, “pone l’Italia in una posizione di avanguardia tecnologica rispetto agli altri membri della Comunità europea ed internazionale”. Sottolinea Enac.