, Rassegna Stampa

Il crollo del ponte Morandi a Genova ha alimentato una discussione su come rendere più sicure e controllate le grandi infrastrutture sparse su tutto il territorio nazionale. L’aiuto può venire anche dal cielo. I satelliti possono infatti monitorare i più piccoli spostamenti di un’opera e del terreno. La tecnologia alla base di questo prezioso strumento (già ampiamente utilizzato in realtà in altri ambiti come l’agricoltura, l’ambiente e i disastri naturali) è l’interferometria radar da satellite…

Clicca qui per leggere l’articolo completo