Partirà nel 2020 il modulo Airlock, l’involucro prodotto e testato in Italia da TAS

Di Michela Della Maggesa

L’involucro per il modulo Airlock è pronto per essere inviato  presso il centro di integrazione di NanoRacks a Houston, in Texas. Il modulo – chiamato Bishop –  è il primissimo Airlock commerciale che opererà sulla Stazione Spaziale Internazionale. Bishop, che offrirà un dispiegamento di volume cinque volte più grande rispetto a quello attualmente disponibile, sarà un modulo commerciale permanente a bordo della Stazione Spaziale Internazionale, da cui potrebbe essere anche rimosso per essere impiegato su piattaforme commerciali future. L’Airlock sarà lanciato con la missione di servizio SpaceX CRS-21, prevista a gennaio 2020.

Per questo programma, Thales Alenia Space ha prodotto e testato l’involucro pressurizzato, ha contribuito alla costruzione di diverse strutture secondarie, inclusi gli scudi per micrometeoriti e detriti orbitanti (MMOD), i pannelli multistrato isolanti, la struttura di supporto delle linee video e di potenza del dispositivo di aggancio ed altri componenti. NanoRacks ha supervisionato, e continua a farlo, il project management, la meccanica e il design ingegneristico avionico, la sicurezza, le operazioni, il controllo qualità, i mockup, la formazione del personale, l’assemblaggio finale, l’integrazione e i test dell’Airlock Bishop.

“Siamo molto orgogliosi per questa pietra miliare – ha detto Walter Cugno, responsabile esplorazione e scienza di Thales Alenia Space –. Cooperare con NanoRacks è una grande opportunità per condividere i nostri quarant’anni e oltre di esperienza nel design e nella produzione di soluzioni ad alta tecnologia legati alla Stazione Spaziale Internazionale e per aprire la strada a  nuove opportunità di business future in nuovi mercati commerciali.