DDL aerospazio, via libera da Commissione Industria Senato

Di Airpress online

“Il tema dello spazio e delle politiche spaziali rappresenta un’opportunità per il sistema-Paese. Si tratta di un settore che si basa su dinamiche interdisciplinari: a partire dalla ricerca, fino alle politiche industriali e tutto il mondo delle applicazioni. È per questo motivo che il disegno di legge mira ad assegnare alle politiche spaziali una governance quanto più unitaria e integrata”. A dirlo, uno dei relatori al ddl Aerospazio, Salvatore Tomaselli, commentando l’approvazione in commissione Industria al Senato del provvedimento. Il disegno di legge approvato prevede l’attribuzione alla presidenza del Consiglio della direzione e del coordinamento delle politiche spaziali e aerospaziali e, in particolare, istituisce un Comitato interministeriale con il compito di definire gli indirizzi del Governo in materia. Il Comitato, inoltre, avrà il compito di indirizzare l’Agenzia spaziale italiana nella definizione di accordi internazionali e nelle relazioni con i diversi organismi internazionali, definendo anche il quadro delle risorse finanziarie disponibili per il settore. Assieme a questi compiti avrà poi l’obiettivo di promuovere i processi di internazionalizzazione delle capacità nazionali e lo sviluppo tecnologico delle piccole e medie imprese, nonché i trasferimenti di conoscenze dal settore della ricerca ai servizi di pubblica utilità. Anche il ruolo dell’Agenzia spaziale italiana viene amplificato. “L’Asi, anche tramite la partecipazione al comitato interministeriale, assurgerà a soggetto fondamentale in termini di governance generale del sistema, fungendo da raccordo tra il sistema industriale e della ricerca e tutte le istituzioni nazionali e internazionali – prosegue Tomaselli – Ritengo che il futuro di tutto il comparto spaziale sia legato anche alla collaborazione internazionale e soprattutto ad una dimensione europea del settore”.