Sitael, leader nel mercato dei mini satelliti, sbarca in Australia

Di Redazione Airpress

La prima grande società del settore spaziale in Australia è italiana. Si tratta di Sitael, l’azienda guidata dall’ad Nicola Zaccheo, leader nel segmento dei mini satelliti e carichi utili fino a 300 chilogrammi, che si stabilisce ad Adelaide, nel sud del Paese.

NASCE SITAEL AUSTRALIA

Sitael Australia, nuova società del gruppo pugliese Angelo Investments (la holding guidata da Vito Pertosa) si concentrerà non solamente sullo sviluppo di micro satelliti innovativi, ma anche su nuove missioni spaziali e tecnologie nei segmenti upstreamdownstream e ground. A guidarla sarà il general manager Mark Ramsey, membro dell’advisory board della Space Industry Association of Australia, con un passato tra Alenia Space, NewSat e il colosso americano Lockheed Martin.

LE PAROLE DI BATTISTON…

L’operazione “è uno dei risultati tangibili dell’accordo che l’Agenzia spaziale italiana (Asi) ha siglato con il governo dell’Australia meridionale nel 2016”, ha spiegato il presidente Roberto Battiston. Tra l’altro, il prossimo mese dovrebbe prendere il via, proprio nella parte sud del Paese, la prima Agenzia spaziale australiana, “con la quale l’Italia intende sviluppare una collaborazione scientifica e tecnologica forte e proficua”, ha spiegato in una nota l’Asi.

…E QUELLE DI ZACCHEO

“Sitael è la prima grande azienda che realizza sistemi spaziali in Australia”, ha spiegato l’ad Nicola Zaccheo. “Crediamo che il Paese abbia un’enorme opportunità di crescita nel settore spaziale, in particolare con l’istituzione della nuova Agenzia spaziale australiana”, ha aggiunto l’amministratore delegato. “In particolare, l’Australia meridionale offre un ambiente ideale per sviluppare nuove idee”.

UN’AZIENDA ITALIANA AD ADELAIDE

Così, “la nascita di Sitael Australia rafforzerà ulteriormente la reputazione internazionale dello Stato, in particolare nell’area meridionale, come centro di innovazione e un ambiente ideale per sviluppare nuove idee nel settore spaziale”, gli ha fatto eco il premier dell’Australia meridionale Steven Mashall. “Sitael – ha aggiunto – è un’azienda innovativa che guida lo sviluppo di piccoli satelliti di nuova generazione. La decisione di espandersi nel sud dell’Australia dimostra la loro fiducia nella crescente industria spaziale del nostro stato”.

LA PARTNERSHIP CON INOVOR

Oltre all’accordo dell’Asi, a gettare le basi di questa operazione è stata la firma, a settembre dello scorso anno, della lettera d’intenti tra Sitael e l’australiana Inovor Technologies, con l’obiettivo di sviluppare congiuntamente attività tecnologiche e commerciali. Secondo il ceo Matthew Tetlow, “la collaborazione con Sitael è un importante passo per Inovor poiché non solo espanderà le nostre capacità di realizzare hardware spaziali in Adelaide, ma accrescerà il nostro range di prodotti a velivoli spaziali più grandi e capaci”.